Pennarelli indelebili per la stoffa: Onix Textil CONTE'

mercoledì 19 novembre 2008

Pennarelli indelebili per la stoffa: Onix Textil CONTE'

Nella carrellata di articoli dedicati ai pennarelli indelebili per la stoffa vi ho parlato già dei SetaSkrib PEBEO e dei TwinPen DEKA.
In questo articolo prenderò in esame la marca CONTE' che produce gli Onix Textil. Ricordo di averli acquistati la prima volta molti anni fa. Non avevo alcuna esperienza di pittura con i pennarelli anche se già dipingevo sulla stoffa usando i pennelli e i colori in vasetti di vetro:

Ecco i colori SILKA della TALENS appoggiati sopra una maglietta di cotone dipinta con i pennarelli per la stoffa...tanto per rendere l'idea!

Tornando ai pennarelli Onyx Textil della CONTE', volevo raccontare che per alcuni anni li ho tenuti chiusi nella loro confezione senza usarli; ogni volta che provavo a togliere il cappuccio di un pennarello sentivo un forte odore di solvente a me sgradevole e la punta quadrata piuttosto grande mi toglieva ogni entusiasmo a metterli alla prova.

Certamente anche i SILKA della TALENS avevano un forte odore di acetone ma almeno con il pennello potevo gestire al meglio segni precisi e sfumature.
Nella mia vita di donna/mamma/decoratrice c'è stato un episodio che mi ha aperto le porte verso nuovi orizzonti inesplorati: ho cucito a mano il grembiule per la scuola materna della mia primogenita e ovviamente desideravo anche decorarlo in modo personalizzato.
La stoffa che avevo scelto era quella adatta ai grembiuli: il così detto TERITAL di una volta (andiamo indietro di 18 anni!). Sapevo che avrei dovuto lavare ripetutamente il grembiulino e allora ho deciso di mettere alla prova i pennarelli della CONTE'.
(Conservo intatto il grembiule e prima o poi lo fotograferò per pubblicarlo qui).
Superando il problema dell'odore ho scoperto la versatilità di questi pennarelli e la possibilità di ottenere un segno sottile come anche di sfumare ogni tinta.

Per non parlare della perfetta tenuta ai successivi lavaggi!



Ecco un'immagine dei pennarelli Onyx Textil CONTE';
potete osservare che ce ne sono di diversi tipi: uno è originale della prima confezione, le scritte sono sparite...ma il pennarello funziona ancora!
Di solito lasciano sulla stoffa il loro pungente odore ma per fortuna l'odore scompare con la stiratura a vapore e dopo il primo lavaggio (anche a 60°).

Pur sottolineando il lato negativo dell'odore, non posso evitare di esserne entusiasta!
La tinta arancio è perfetta per l'incarnato dei protagonisti dei miei arazzi e la gamma dei verdi mi consente di creare effetti più variegati nel dipingere il prato della scena bucolica.
Si possono sovrapporre tra di loro ma reggono anche la sovrapposizione di colori di altre marche come i Marko della WILSON di cui parlerò nell'articolo ad essi dedicato.

Nel prossimo articolo tratterò dei pennarelli Tex FERRARIO, rimanete informati iscrivendovi ai miei FEED!!

Se vi è piaciuto questo post vi interesserà anche:

1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse (SetaSkrib PEBEO)

2) Pennarelli indelebili per la stoffa: DEKA

4 commenti:

  1. Ciao Fabiola, mi chiamo Vanni, amo il ruolo del portiere di calcio (che pratico non appena riesco) e sono riuscito a farmi fare una dedica con firma dall'attuale portiere della mia squadra del cuore su due maglie, una da gioco in poliestere ed una T-shirt in cotone. Peccato abbiano usato un comune pennarello nero, ed io abbia voglia di indossarle, di viverle, e dunque di lavarle più volte; l'idea è dunque di ricalcare il testo con un buon pennarello per tessuto. Che tipo di pennarello mi consiglieresti, sulla base della tua fantastica esperienza ? e sai suggerirmi dove cercarli (a Milano ho già visto in giro ma non li ho trovati né in negozi casa né nei Leroy Merlin) ? grazie per il preziosissimo consiglio, Vanni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ricalcare la scritta sulla maglia in poliestere puoi usare un pennarello indelebile adatto a tutte le superfici, tipo lumocolor permanent STAEDTLER che trovi nelle buone cartolerie o negozi di prodotti per ufficio in almeno 3 diverse punte. Per la maglia in cotone possono andare bene gli stessi pennarelli oppure un nero PEBEO o DEKA. Fai attenzione però a qualcosa di molto importante: se non sei pratico della pittura su stoffa rischi di rovinare irrimediabilmente i tuoi pezzi da collezione! Se appoggiando il pennarello sulla firma autografa del tuo campione tu dovessi esagerare, tremolare o sbavare....andrebbe perduta l'originale bellezza e valore della scritta e sarebbe un vero peccato! A quel punto non avresti altro che una macchia indelebile! Riflettici bene e magari valuta se non è più prudente ritagliare la zona con la scritta, portarla a plastificare e poi cucire o incollare l'applicazione al centro di una nuova t-shirt. Spero di averti dato la risposta che volevi, cerca meglio un buon negozio...a Milano certamente non mancano, altrimenti che dobbiamo dire noi che viviamo più a sud di te?? :)
      Ciao Vanni, in bocca al lupo!

      Elimina
  2. Ciao Fabiola, mi chiamo Simona. Cercavo informazioni su colori per tessuti e sono capitata su questo post. Volevo chiederti: i colori CONTÈ hanno un certificato di atossicità? Ho letto che li hai usati per decorare il grembiule di tua figlia..anche a me servirebbero per decorare delle stoffe che andranno a contatto con dei neonati e vorrei avere la certezza che siano atossici. Sapresti aiutarmi? Grazie,
    Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I pennarelli indelebili per la stoffa Onyx Textil Contè contengono un solvente tossico, quindi vanno usati in ambienti ventilati (non chiusi). La tossicità di questi pennarelli si intende per ingestione e inalazione, ma nel momento che il solvente evapora e il colore asciuga, si può supporre che non possano nuocere alla persona. Il grado di pericolo dipende anche da quanto solvente entra in contatto con le mucose e per quanto tempo. Niente di diverso dalle raccomandazioni suggerite per l'uso degli inchiostri industriali per la stampa. L'attenzione all'uso dei pennarelli a solvente è rivolta ai minori e sconsiglia la vendita nelle cartolerie specializzate in articoli scolastici. Se hai trovato questa marca di pennarelli in vendita in una semplice cartoleria, puoi comprendere che le raccomandazioni sono sempre relative al buon senso del venditore e dell'acquirente. Non sono certo io a poterti certificare l'atossicità dei pennarelli Contè, ho scritto più volte delle caratteristiche di questi inchiostri. E' vero che ho dipinto il grembiule di mia figlia con i pennarelli al solvente, anzi è stata la mia prima esperienza in assoluto con i pennarelli per la stoffa! Conservo ancora quel grembiulino, ma ho sempre rimandato di pubblicare qualche foto perché NON voglio suggerire a nessuno l'uso di strumenti in qualche modo pericolosi. Pericolosi per chi li usa, non per chi indossa la stoffa dipinta! Comunque ho notato che la persistenza dell'odore dei Contè è forte, anche dopo diverso tempo e lavaggi, quindi non te li consiglio per tessuti a stretto contatto dei neonati. Se tu vedessi una sola foto di quel grembiule dipinto nel 1991/92, se tu vedessi quanta luminosità conservano ancora le tinte dopo tanti lavaggi...ti renderesti conto che non vale la pena rischiare la salute per un indumento utilizzato 6 mesi e diventato un cimelio sentimentale. Forse mi deciderò a dedicare un post a quel grembiule, anche se ho pubblicato tantissime foto di arazzi dipinti con i pennarelli Contè ed è evidente che sono strumenti professionali da non lasciare in mano a minori. Usa i colori DEKA a 2 punte: sono inodori, brillanti e tengono al lavaggio fino a 40°. I neonati cresceranno prima che il colore sbiadisca del tutto!! Buon lavoro e grazie per la fiducia in ciò che scrivo, sono onorata di poter aiutare condividendo la mia ultraventennale esperienza con la pittura su tessuto. :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...