Pennarelli indelebili per la stoffa: Shirt Marker KUTSUWA

domenica 23 novembre 2008

Pennarelli indelebili per la stoffa: Shirt Marker KUTSUWA

Con questo articolo termina la serie sui pennarelli per la stoffa indelebili; ho già parlato dei pennarelli di varie marche come PEBEO, DEKA, CONTE', FERRARIO, WILSON.

Ho lasciato per ultimi i pennarelli indelebili per la stoffa Shirt Marker KUTSUWA nonostante siano stati quelli determinanti e fondamentali per la realizzazione di moltissimi dei miei arazzi!

La mia non è stata una scelta casuale, ho moltissimo da dire su questa marca ma purtroppo non ne trovo più in commercio da molti anni, forse è sparita o c'è stata la solita fusione con altre marche....comunque ho dovuto rinunciare a dipingere con nuovi pennarelli di questo tipo! Forse è inutile anche parlarne? Se per caso qualcuno di voi ha notizie fresche, li ha visti da qualche parte...sarei felicissima di saperlo! Vi racconterò la mia esperienza per i fortunati che li possono acquistare!

L'inchiostro è abbastanza carico ma mai in modo esagerato, assomigliano moltissimo ai Seta Scrib della PEBEO anche se il feltro morbido è molto più piccolo.

Shirt Marker KUTSUWA
Sono ideali per scrivere del testo e quando sono nuovi consentono una grande varietà di segni anche sottilissimi.

La prima volta li trovai in confezione da 12; un bellissimo arancione e uno splendido fuxsia chiaro! due verdi perfetti e un marrone ideale per i contorni. Tonalità che non ho più ritrovato in altre marche.

I miei primi arazzi erano molto schematici e a tinte piatte, per questo motivo appena i colori che usavo di più perdevano la loro punta perfetta...io ne ricompravo una nuova confezione intera. In breve tempo mi sono ritrovata con un centinaio di pennarelli...si avete capito bene, un centinaio (almeno!). Sembrava un investimento esagerato...c'erano tinte che non mi servivano affatto..come il viola o il grigio, però avevo molte richieste e volevo sempre migliorare il risultato, quindi continuavo ad accumulare pennarelli.... che non trovavo sfusi ma solo confezionati!

Un giorno (sembra una favola) cercando il pennarello più a punta tra tutti i marroni...potete vedere nella foto il piccolo pezzo di stoffa che di solito uso per controllare la consistenza della tinta e la larghezza del segno....dicevo, mentre stavo cercando un pennarello giusto, scopro che uno di questi aveva perso la sua forza iniziale insieme alla punta! Guardavo sbalordita la tonalità semitrasparente e pur netta, vedevo che da pennarello si era trasformato quasi in un PASTELLO!!!

Sospettando che quel bell'effetto non fosse più indelebile sottoposi il pezzo di stoffa a ripetuti lavaggi anche con acqua molto calda....il segno rimaneva straordinariamente al suo posto!

Cominciai freneticamente a controllare tutti i pennarelli e mi accorsi che tra gli azzurri ce n'erano alcuni perfetti per dipingere sfumature sulle ali dell'angelo e dentro i nomi dei bimbi.
Il fuxia non era più violento e mi permetteva dei bei chiaroscuri nel drappeggio degli abiti delle bimbe. Con i marroni diventati meno carichi ho potuto introdurre negli arazzi alcuni animali come cani e coniglietti che in precedenza non riuscivo a dipingere.

In questa foto potete vedere uno dei miei primi arazzi disegnati con questi pennarelli dalla punta intatta.
Il colore è netto, nessuna sfumatura e ci sono sovrapposizioni di tinte decise.

Nessun angelo e nessun bimbetto....
Veramente questo arazzo è privo di qualunque progetto su carta...tutto a mano libera, senza rete!














In questa foto potete vedere un piccolo arazzo dedicato alle nozze.


Il tema è diverso e sicuramente ne parlerò approfonditamente in un prossimo post.

Uso questa immagine per evidenziare la duttilità dell'azzurro sfumato nelle ali e nello sfondo, nonchè le varianti di tono del fuxia per creare molte sfumature all'interno delle iniziali dei nomi degli sposi.

A questo punto vi sarà tutto chiaro: avere molti pennarelli consente di creare automaticamente molte tonalità della stessa tinta, ecco un buon motivo per conservarli tutti, anche quando perdono la punta perfetta e la forza coprente dell'inchiostro.
Non vi starete disperando per aver gettato via i pennarelli vecchi spero!

Se questo argomento vi è piaciuto, troverete interessanti anche questi articoli:

1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse (Seta Scrib PEBEO)
2) Pennarelli indelebili per la stoffa Twin Pen DEKA

3) Pennarelli indelebili per la stoffa Onyx Textil CONTE'
4) Pennarelli indelebili per la stoffa Tex FERRARIO
5) Pennarelli indelebili per la stoffa Marko T-shirt WILSON
6) Pennarelli indelebili per la stoffa Shirt Marker KUTSUWA


Mi piacerebbe sapere quali marche usate e se i miei suggerimenti vi sono stati utili, lasciatemi un commento e raccontatemi la vostra esperienza; iscrivetevi ai miei FEED e rimanete in contatto, come vi ho già annunciato, nel prossimo articolo tratterò degli arazzi per matrimonio!

4 commenti:

  1. salve !! complimenti per la bravura! anch' io sto cercando di decorare... le mie scarpe. si tratta di un paio di converse e questa è l' immagine che vorrei riprodurre su una :: http://www.yogaelements.com/blog/wp-content/uploads/2008/02/shiva_ph41_l.jpg ... ce la farò??

    RispondiElimina
  2. @asotommy: ce la farai di certo a dipingere le scarpe...però non ti consiglio di usare questa marca di pennarelli, scegli invece i Contè o i Wilson o anche gli edding di cui parlerò a breve. Ciao

    RispondiElimina
  3. Salve devo disegnare su uno zaino eastpak nero, quale marca di pennarelli mi consiglia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se il materiale con cui sono fatti questi zainetti imita molto bene la trama del tessuto, non credo si possa definire tale! Si tratta di una superficie sintetica non liscia che va dipinta con pennarelli ad inchiostro liquido, adatto alla plastica. Sul fondo nero è difficile far risaltare le tinte trasparenti dei comuni pennarelli per la stoffa, non ci sprecare soldi ed esperimenti! Se non vuoi usare gli inchiostri tossici, puoi optare per gli inossidabili uniposca, sempre validi. Alla fine, quando la decorazione sarà perfettamente asciutta, potresti imprigionare le tinte acriliche con una mano di trasparente o fissativo spray. In base alla complessità del soggetto che andrai a dipingere, potresti agire con la tecnica dello stencil e ripassare i contorni con un pennarello nero ad inchiostro indelebile per superfici plastiche. Cerca in ferramenta o nelle migliori cartolerie della tua città. Buon lavoro :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...