Tessuto Dipinto ad arte: novembre 2008

venerdì 28 novembre 2008

Monogrammi e rose anniversario Nozze Argento

A differenza degli arazzi dipinti per la nascita dei bimbi, negli arazzi dedicati agli adulti ho accentuato lo studio e la rappresentazione dei monogrammi dei protagonisti.
Anche l'elemento floreale è più dettagliato quando lo spazio della stoffa lo consente.



Nell'arazzo per Nozze d'Argento dedicato a Maria Teresa e Ivo ho dipinto una intera siepe di rose rosse intorno alle iniziali dei nomi.

Questo arazzo è dipinto con la trama e l'ordito in obliquo.

Non è la situazione più semplice, come ho già avuto modo di scrivere, ma nella stoffa di misto lino il tessuto è più compatto e con una buona apprettatura sul rovescio, diminuisce l'eventualità di antiestetiche sbavature del colore.

Per creare un sottofondo adatto al colore argento ho usato sulle iniziali vari tipi di pennarelli indelebili coprenti.

Per le rose ho sfruttato al massimo la sfumatura rosa dovuta alla tintura originale del supporto.

Come potete vedere nello zoom qui di fianco si nota la dedica del committente e la mia firma.

I monogrammi appartengono a due alfabeti diversi anche se simili, ho dovuto creare una certa armonia tra il nome composto della sposa e quello semplice dello sposo.

Notoriamente le rose rosse sono simbolo dell'amore e si prestano perfettamente ad una rappresentazione grafica o pittorica.

Sono i fiori che preferisco in assoluto e ne dipingo di tutte le grandezze, nei prossimi articoli ne parlerò in dettaglio.

Ancora un accenno all'uso delle sfumature intorno alla siepe di rose in questo caso mi sono stati molto utili i pennarelli Shirt Marker KUTSUWA quelli con la punta più sfibrata e l'inchiostro quasi asciutto.

Dietro questa composizione c'è una lunga ricerca e un progetto su carta per stabilire precisamente la posizione armonica delle iniziali.

Mi piace sempre offrire un risultato curato nei minimi dettagli perchè so che questi oggetti vengono completati con una bella cornice ed esposti negli ambienti più importanti della casa.


Questo arazzo mi è stato commissionato da Ileana per le nozze d'Argento della cognata.


Se la pittura su stoffa vi appassiona, troverete interessanti anche questi articoli:

1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse (Seta Scrib PEBEO)
2) Pennarelli indelebili per la stoffa Twin Pen DEKA

3) Pennarelli indelebili per la stoffa Onyx Textil CONTE'
4) Pennarelli indelebili per la stoffa Tex FERRARIO

5) Pennarelli indelebili per la stoffa Cromatex UNIVERSAL
6) Pennarelli indelebili per la stoffa Marko T-shirt WILSON
7) Pennarelli indelebili per la stoffa Shirt Marker KUTSUWA

giovedì 27 novembre 2008

Angeli e monogrammi

Come annunciato nel precedente articolo , oggi voglio mostrarvi un arazzo in cui la decorazione è basata esclusivamente sui monogrammi e sugli angeli.

In effetti non è obbligatorio inventare personaggi metaforici, quando si tratta di adulti non è facile incontrare il gusto e potrebbe apparire inappropriato rappresentare qualcuno che non si conosce!

arazzo nozze dipinto a mano pennarelli indelebili angeli e monogrammi



Riflettendo su questi problemi con chi voleva comunque regalare un arazzo agli sposi, ho proposto il paragone con i classici diplomi di Laurea.

Tutti ne abbiamo visti negli studi dei professionisti, sono pezzi di carta molto schematici dove risaltano solo i dati, senza nessun fronzolo.

Un arazzo per festeggiare le nozze non può essere informale e schematico, non avrebbe senso!
Deve esprimere alcuni sentimenti e stati d'animo, per esempio la gioia e la speranza verso la nuova scelta di vita. Dovrebbe rappresentare visivamente quello che una tipica frase esprime alla perfezione:
"Auguri e figli maschi!"
Monogramma MF con angeli dipinti a mano per arazzo di nozze



Una frase entrata nell'immaginario collettivo, un luogo comune per appoggiare e sostenere gli sposi nel giorno del loro grande passo!

Certamente un arazzo come quello che vedete nelle foto, dove sono dipinti i monogrammi degli sposi, la data delle nozze e anche i loro nomi di battesimo è molto più originale di una frase inflazionata scritta velocemente su un anonimo biglietto, per accompagnare un oggetto scelto nella Lista Nozze!!
Un arazzo ricamato e dipinto a mano...è di per se un regalo di nozze, non un esagerato biglietto d'auguri!

Gli angeli sembrano sorridere al futuro, ricordano la figura dell'angelo custode, in questo caso creano un tutt'uno con i monogrammi e sembrano sorreggerli in un ipotetico spazio irreale.

L'arazzo che vedete nelle foto di questo articolo si è rivelato un perfetto prototipo per tutti quelli che avevano in mente di farsi notare dagli sposi con un regalo davvero speciale.

Ho scelto per i monogrammi un carattere molto elaborato, tipico tra gli alfabeti usati dalle ricamatrici.
Ho inventato l'intreccio delle parti; dopo aver sfumato le lettere ho riempito lo spazio con dei puntini luminosi grazie ai pennarelli madreperlati acrilici.

Gli angeli sono simili ma non identici poichè rappresentano due persone diverse.
La luce dei piccoli fiori su cui i monogrammi sembrano appoggiati è data dall'uso dei pennarelli indelebili Seta Scrib della PEBEO, per l'esattezza l'arancio e il giallo fluorescente.

Vi ricordo che potete trovare utili suggerimenti per la realizzazione di un arazzo anche in questi articoli:

1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse (Seta Scrib PEBEO)
2) Pennarelli indelebili per la stoffa Twin Pen DEKA

3) Pennarelli indelebili per la stoffa Onyx Textil CONTE'
4) Pennarelli indelebili per la stoffa Tex FERRARIO

5) Pennarelli indelebili per la stoffa Cromatex UNIVERSAL
6) Pennarelli indelebili per la stoffa Marko T-shirt WILSON
7) Pennarelli indelebili per la stoffa Shirt Marker KUTSUWA
Non perdete il prossimo articolo, vi mostrerò l'arazzo per le Nozze d'Argento di Maria Teresa e Ivo: solo monogrammi e rose.

mercoledì 26 novembre 2008

Anniversario di Nozze dipinto su stoffa

Quando il matrimonio è già avvenuto e ci sono anche dei figli si festeggiano gli anniversari, anche quelli intermedi e non contraddistinti da etichette altisonanti come: Nozze d'Argento o Nozze d'Oro.

Il tema dell'anniversario è molto vasto, ho dipinto alberi genealogici e monogrammi per le ricorrenze più originali: seconde nozze, coppie di fatto, famiglie allargate.

Oggi vi voglio parlare di una signora speciale: la signora Giuditta. Non l'ho mai vista di persona, ho conosciuto sua figlia che mi ha commissionato un arazzo per festeggiare i 90 anni della mamma.
Vi mostrerò la foto quando parlerò degli arazzi per i compleanni.

Dopo qualche giorno dalla consegna la figlia di Giuditta è tornata da me; quando l'ho vista arrivare ho pensato a qualche problema legato all'arazzo (un errore, una incomprensione?)...

Mi preoccupo sempre quando vedo tornare le persone, non parto mai dal presupposto di ricevere complimenti per il mio lavoro!

Lei mi disse che la mamma costretta a letto era rimasta molto impressionata dall'arazzo e che se lo teneva accanto per rimirarlo continuamente!

L'aveva incaricata di raccogliere i dati e di venirmi ad ordinare arazzi per tutta la famiglia.

Non c'era il Natale alle porte e nemmeno un particolare anniversario da festeggiare, la signora Giuditta voleva che ogni componente della sua famiglia avesse un arazzo personale con impressa la sua dedica.


Il primo arazzo l'ho dipinto per uno dei suoi figli, sposato e padre di un bambino; per questo ho giocato di più sulle iniziali dei nomi.

Ho scritto solo la data delle nozze e ho dipinto una serena scena bucolica.

Il bimbo è presente nella scena ma non è il protagonista, per lui ho fatto un arazzo specifico!

Ho messo in risalto particolarmente la nuora seguendo le indicazioni sulle sue caratteristiche fisiche.
La dedica è chiara nella sua semplicità:
CON AFFETTO NONNA GIUDITTA
Per la prima volta avevo a che fare con monogrammi complessi e doppi nomi.

Trattandosi di decorazione pittorica
destinata ad apparire incorniciata in un interno, ho pensato di creare una specie di logo della famiglia.

Dovevo fare in fretta, la signora Giuditta voleva al più presto tutti gli arazzi accanto a se.....

Grazie a questo arazzo ho esplorato il tema dei monogrammi, ve ne mostrerò altri nei prossimi articoli.

Non dimenticherò mai la signora Giuditta e soprattutto la sua sfortunata figlia, tanto sensibile e dolce; anche lei non è più tra noi ma ancora oggi dopo dieci anni, mi capita di leggere i manifesti che ricordano l'anniversario della sua prematura scomparsa e l'immutato affetto dei suoi ex allievi....segno che il destino ha messo sulla mia strada delle persone veramente speciali!

Mi piace raccontarvi la storia che c'è dietro ogni arazzo, a costo di sembrare sdolcinata...ma in fondo non si può essere cinici e contemporaneamente creativi, almeno questo vale per me, voi avete storie particolari? Leggerei volentieri le vostre!

Se state pensando di dipingere un arazzo con le vostre mani, troverete interessanti anche questi articoli:

1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse (Seta Scrib PEBEO)
2) Pennarelli indelebili per la stoffa Twin Pen DEKA

3) Pennarelli indelebili per la stoffa Onyx Textil CONTE'
4) Pennarelli indelebili per la stoffa Tex FERRARIO

5) Pennarelli indelebili per la stoffa Cromatex UNIVERSAL
6) Pennarelli indelebili per la stoffa Marko T-shirt WILSON
7) Pennarelli indelebili per la stoffa Shirt Marker KUTSUWA
Per non perdere i prossimi articoli sul tema dei monogrammi per matrimonio iscrivetevi ai miei FEED e rimanete in contatto!

martedì 25 novembre 2008

Una idea regalo per gli sposi


Come vi ho annunciato nel precedente articolo, oggi ho preparato le immagini di un grande arazzo per matrimonio; questo arazzo ha due particolarità:
1) Il disegno che raffigura lo sposo ha perso le caratteristiche del puffo/gnomo per diventare più realistico.
2) L'arazzo è una idea regalo di un gruppo di amici e per questo sono disegnati tutti i nomi dei committenti mimetizzati nel ricamo interno.



A differenza degli arazzi dipinti per la nascita dei bimbi, dove è accentuata la ricerca sulla scena bucolica e la rappresentazione degli elementi di gioco e studio, quando dipingo un arazzo per matrimonio mi focalizzo sul romanticismo e sull'atmosfera sognante dell'occasione.

Per raggiungere questo scopo ho usato spesso arazzi ricamati e tinti con sfumature in azzurro, anche se ho avuto cura di modificare leggermente la tonalità del fondo per differenziarla da quella tipica degli arazzi per la nascita dei maschietti.

Per ottenere questo risultato ho tinto a più riprese la stoffa, una volta col blu elettrico e una volta col verde smeraldo....facendo attenzione a schiarire sempre il centro dell'arazzo!

Un arazzo per matrimonio è la versione semplificata dell'albero genealogico, è il primo indizio di famiglia dove la coppia è l'unica protagonista.


In tutti gli arazzi compare la scritta:

DA OGGI INSIEME

Particolare cura è dedicata agli sguardi e
alle sfumature delle iniziali dei nomi.

Non compare mai il cognome per accentuare l'effetto romantico e privato del dipinto.

Non sapendo mai la destinazione finale di un arazzo di questo tipo, cerco di evitare di riempire lo spazio con fiori ed elementi fanciulleschi, in questo caso lo spazio era davvero grande, circa cm50 di lunghezza escluso il bordo ricamato...qualche pulcino e qualche farfalla....mi sono stati espressamente richiesti!


Qui a lato potete vedere come ho gestito l'inserimento dei nomi della comitiva di amici che hanno pensato di presentarsi con questo dono per gli sposi.

Mi hanno raccontato di aver consegnato l'arazzo durante il banchetto di nozze e che lo stesso è rimasto aperto in bella vista tutto il tempo sul tavolo della coppia di novelli sposi, ricevendo l'ammirazione di tutti!

Le immagini sono tratte dall'unica foto scattata poco prima della consegna purtroppo si tratta di foto molto piccola e di tipo analogico....ho fatto del mio meglio per ingrandire ed ottimizzare questi particolari, devo dire grazie alla tecnologia che mi permette di recuperare anche scatti sfocati e scuri!


Ecco il particolare ingrandito che riguarda lo sposo:


Non si vede la trama e l'ordito della stoffa su cui è dipinto ma almeno si possono notare il segno e le varie sfumature.

Paola e Massimo sono sposati dal 1996;
sono venuti da me per richiedermi un arazzo simile a questo per il matrimonio della sorella di lui, ho avuto occasione di indagare sulla loro impressione di fronte a questa opera di Arte Applicata.

Mi hanno rivelato che questo quadro campeggia in salotto ben incorniciato.
Tra i vari oggetti ricevuti in regalo questo possiede la forza di una emozione inattesa, qualcosa di unico, espressamente creato per loro.

Se la pittura su stoffa vi appassiona, se volete cimentarvi nella realizzazione di un arazzo dipinto troverete interessanti anche questi articoli:

1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse (Seta Scrib PEBEO)

2) Pennarelli indelebili per la stoffa Twin Pen DEKA

3) Pennarelli indelebili per la stoffa Onyx Textil CONTE'

4) Pennarelli indelebili per la stoffa Tex FERRARIO

5) Pennarelli indelebili per la stoffa Cromatex UNIVERSAL

6) Pennarelli indelebili per la stoffa Marko T-shirt WILSON

7) Pennarelli indelebili per la stoffa Shirt Marker KUTSUWA

Per non perdere i prossimi articoli sul tema degli arazzi per matrimonio iscrivetevi ai miei FEED è facile e pratico! Potrete leggere comodamente curiosità e retroscena dietro al progetto di un quadro su stoffa di questo tipo.

lunedì 24 novembre 2008

Il tema del matrimonio negli arazzi dipinti

Tra le idee divertenti e commoventi per festeggiare il giorno delle nozze, la creazione di un arazzo con i nomi degli sposi è di sicuro effetto. Gli amici della coppia possono aggiungere sull'arazzo una dedica, una frase indelebile che emozionerà i protagonisti ad ogni anniversario di matrimonio. La decorazione è incentrata sui nomi degli sposi, dove appaiono 2 figure stilizzate che li rappresentano. La scena bucolica è quasi una annunciazione: la frase: "Da oggi insieme", seguita dalla data del matrimonio, diventa un documento visivo dell'evento memorabile. Per gli amici di Anna e Stefano ho disegnato una composizione affascinante e fantasiosa dal gusto naif. I personaggi che arricchiscono le due iniziali appartengono ad un mondo immaginario che ricorda le favole. La preziosità del tessuto ricamato, tinto e dipinto con pennarelli indelebili, aggiunge al soggetto quel pizzico di originalità che lo rende unico.
Arazzo per le nozze di Anna e Stefano: pittura su stoffa

La stoffa in puro lino dalla trama sottile esalta le tinte dei pennarelli Shirt Marker Kutsuwa, usati per scrivere le frasi e anche per tutte le parti sfumate del disegno. La punta di feltro morbida e sottile incide il tessuto senza lasciare sbavature; la stessa punta sfinita dall'uso e con l'inchiostro quasi evaporato, si stende leggera come un pastello. Sono possibili infinite sovrapposizioni nella vasta gamma di colori brillanti.
Decorazione pittorica con pennarelli indelebili Kutsuwa

Il modo migliore per sfruttare le grandi potenzialità dei pennarelli indelebili Shirt Marker Kutsuwa è quello di averne a disposizione un gran numero. Ad esempio: ogni pennarello verde va usato in base allo stato dell'inchiostro e della sua punta. Con un pennarello verde nuovissimo potete scrivere parole e delineare contorni sottili e netti. Con un pennarello verde che ha perso la sua punta iniziale ma ha conservato intatto l'inchiostro, potete riempire zone del disegno, creare sovrapposizioni con altre tinte e descrivere spazi larghi. Potrete eseguire le sfumature esattamente come nella tecnica dei pastelli su carta, con un pennarello molto usato, dall'inchiostro sfinito.
Pennarelli Kutsuwa in varie tinte per dipingere la stoffa

La marca Kutsuwa è quasi introvabile in Italia; se volete cimentarvi nella pittura a mano su stoffa con i pennarelli indelebili, vi consiglio di optare per i pennarelli SetaSkrib PEBEO. Si assomigliano moltissimo anche se i PEBEO hanno una punta molto più grande e affusolata, oltre ad un inchiostro molto più potente. Portare questi pennarelli allo stadio ottimale per eseguire le sfumature sulla stoffa, significa usarli moltissimo e farli invecchiare bene, anno dopo anno (mai gettarli via quando hanno perso la punta!).
L'arazzo mantiene i colori vividi anche se esposto alla luce solare, però vi consiglio di proteggere le vostre opere dipinte con pennarelli indelebili, dietro una bella cornice con vetro.

domenica 23 novembre 2008

Pennarelli indelebili per la stoffa: Shirt Marker KUTSUWA

Con questo articolo termina la serie sui pennarelli per la stoffa indelebili; ho già parlato dei pennarelli di varie marche come PEBEO, DEKA, CONTE', FERRARIO, WILSON.

Ho lasciato per ultimi i pennarelli indelebili per la stoffa Shirt Marker KUTSUWA nonostante siano stati quelli determinanti e fondamentali per la realizzazione di moltissimi dei miei arazzi!

La mia non è stata una scelta casuale, ho moltissimo da dire su questa marca ma purtroppo non ne trovo più in commercio da molti anni, forse è sparita o c'è stata la solita fusione con altre marche....comunque ho dovuto rinunciare a dipingere con nuovi pennarelli di questo tipo! Forse è inutile anche parlarne? Se per caso qualcuno di voi ha notizie fresche, li ha visti da qualche parte...sarei felicissima di saperlo! Vi racconterò la mia esperienza per i fortunati che li possono acquistare!

L'inchiostro è abbastanza carico ma mai in modo esagerato, assomigliano moltissimo ai Seta Scrib della PEBEO anche se il feltro morbido è molto più piccolo.

Shirt Marker KUTSUWA
Sono ideali per scrivere del testo e quando sono nuovi consentono una grande varietà di segni anche sottilissimi.

La prima volta li trovai in confezione da 12; un bellissimo arancione e uno splendido fuxsia chiaro! due verdi perfetti e un marrone ideale per i contorni. Tonalità che non ho più ritrovato in altre marche.

I miei primi arazzi erano molto schematici e a tinte piatte, per questo motivo appena i colori che usavo di più perdevano la loro punta perfetta...io ne ricompravo una nuova confezione intera. In breve tempo mi sono ritrovata con un centinaio di pennarelli...si avete capito bene, un centinaio (almeno!). Sembrava un investimento esagerato...c'erano tinte che non mi servivano affatto..come il viola o il grigio, però avevo molte richieste e volevo sempre migliorare il risultato, quindi continuavo ad accumulare pennarelli.... che non trovavo sfusi ma solo confezionati!

Un giorno (sembra una favola) cercando il pennarello più a punta tra tutti i marroni...potete vedere nella foto il piccolo pezzo di stoffa che di solito uso per controllare la consistenza della tinta e la larghezza del segno....dicevo, mentre stavo cercando un pennarello giusto, scopro che uno di questi aveva perso la sua forza iniziale insieme alla punta! Guardavo sbalordita la tonalità semitrasparente e pur netta, vedevo che da pennarello si era trasformato quasi in un PASTELLO!!!

Sospettando che quel bell'effetto non fosse più indelebile sottoposi il pezzo di stoffa a ripetuti lavaggi anche con acqua molto calda....il segno rimaneva straordinariamente al suo posto!

Cominciai freneticamente a controllare tutti i pennarelli e mi accorsi che tra gli azzurri ce n'erano alcuni perfetti per dipingere sfumature sulle ali dell'angelo e dentro i nomi dei bimbi.
Il fuxia non era più violento e mi permetteva dei bei chiaroscuri nel drappeggio degli abiti delle bimbe. Con i marroni diventati meno carichi ho potuto introdurre negli arazzi alcuni animali come cani e coniglietti che in precedenza non riuscivo a dipingere.

In questa foto potete vedere uno dei miei primi arazzi disegnati con questi pennarelli dalla punta intatta.
Il colore è netto, nessuna sfumatura e ci sono sovrapposizioni di tinte decise.

Nessun angelo e nessun bimbetto....
Veramente questo arazzo è privo di qualunque progetto su carta...tutto a mano libera, senza rete!














In questa foto potete vedere un piccolo arazzo dedicato alle nozze.


Il tema è diverso e sicuramente ne parlerò approfonditamente in un prossimo post.

Uso questa immagine per evidenziare la duttilità dell'azzurro sfumato nelle ali e nello sfondo, nonchè le varianti di tono del fuxia per creare molte sfumature all'interno delle iniziali dei nomi degli sposi.

A questo punto vi sarà tutto chiaro: avere molti pennarelli consente di creare automaticamente molte tonalità della stessa tinta, ecco un buon motivo per conservarli tutti, anche quando perdono la punta perfetta e la forza coprente dell'inchiostro.
Non vi starete disperando per aver gettato via i pennarelli vecchi spero!

Se questo argomento vi è piaciuto, troverete interessanti anche questi articoli:

1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse (Seta Scrib PEBEO)
2) Pennarelli indelebili per la stoffa Twin Pen DEKA

3) Pennarelli indelebili per la stoffa Onyx Textil CONTE'
4) Pennarelli indelebili per la stoffa Tex FERRARIO
5) Pennarelli indelebili per la stoffa Marko T-shirt WILSON
6) Pennarelli indelebili per la stoffa Shirt Marker KUTSUWA


Mi piacerebbe sapere quali marche usate e se i miei suggerimenti vi sono stati utili, lasciatemi un commento e raccontatemi la vostra esperienza; iscrivetevi ai miei FEED e rimanete in contatto, come vi ho già annunciato, nel prossimo articolo tratterò degli arazzi per matrimonio!

sabato 22 novembre 2008

Pennarelli indelebili per la stoffa: Marko T-shirt WILSON

Continua la serie di articoli dedicati agli strumenti per dipingere sulla stoffa: i pennarelli indelebili.
Nei giorni scorsi ho parlato delle marche PEBEO, DEKA, CONTE', FERRARIO, UNIVERSAL.
Oggi è il turno dei pennarelli indelebili per la stoffa Marko T-shirt WILSON.

La punta è di fibra rigida e arrotondata; basta una lieve pressione sul supporto per ottenere linee sottili seppur nette e ben definite.
L'inchiostro è molto carico, nonostante ciò è difficile creare sbavature anche procedendo lentamente sulla superfice dell'arazzo.
Già da queste poche indicazioni si evince che sono strumenti ideali per i neofiti!

Marko T-shirt WILSON
Ricordo di averli visti la prima volta in omaggio con una rivista per bambini, forse un Topolino...li ho acquistati subito, sempre seguendo la logica di provare tutte le marche. Se guardate bene nella foto a sinistra noterete un pennarello con la dicitura "Minni"...ecco, quel pennarello era in omaggio con il giornaletto! Evidentemente faceva parte del lancio pubblicitario di questa marca; sono stata fortunata...vi consiglio di sbirciare sempre nelle edicole e nei reparti cancelleria dei supermercati!

Ero molto curiosa di vedere le due tinte di blu e la tonalità del giallo. Nei miei arazzi la differenza di celesti è molto importante. Con questa marca ho scoperto un azzurro chiaro molto concentrato e anche un giallo sole che mi mancava per ottenere maggiori sfumature all'interno della decorazione del nome.

Non hanno odore anche se contengono un solvente; me ne sono resa conto cercando di amalgamarli ai SetaScrib e vedendo che non vanno affatto d'accordo!
Si possono sovrapporre tra di loro ma solo aspettando che i vari strati siano asciutti altrimenti il tessuto si indurisce e il colore sbava.



Al primo lavaggio perdono la loro forza coprente ma
se si insiste a ripassare il colore e si fissa bene con la stiratura...mantengono inalterata la tinta originale.

Come sia possibile tutto ciò è ancora un mistero per me, comunque consiglio di lavare l'oggetto e ripetere la colorazione per effetti sfumati e sbalorditivi!

Sono adatti anche su tessuti misti e viscosa. E' un buon investimento per un uso allargato su magliette e vestiti dal colore chiaro.

Qui sopra potete vedere un esempio di maglietta di viscosa dipinta anche con i Marko T-shirt della WILSON, in particolare il drago e l'abito della gheisha. (ovviamente tutto a mano libera!)


Se vi interessa sapere tutto dei pennarelli indelebili per la stoffa, leggete anche questi articoli:

1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse (Seta Skrib PEBEO)

2) Pennarelli indelebili per la stoffa Twin Pen DEKA

3) Pennarelli indelebili per la stoffa Onyx Textil CONTE'

4) Pennarelli indelebili per la stoffa Tex FERRARIO


5) Pennarelli indelebili per la stoffa Cromatex UNIVERSAL

Per non perdere gli altri articoli sul tema iscrivetevi ai miei FEED e rimanete in contatto!
E voi avete esperienza di questi pennarelli? Quali sono i vostri preferiti? Aspetto con ansia i vostri commenti!

venerdì 21 novembre 2008

Pennarelli indelebili per la stoffa: Cromatex UNIVERSAL

Nei giorni scorsi ho parlato delle marche PEBEO, DEKA, CONTE', FERRARIO, oggi è il turno dei pennarelli indelebili per la stoffa Cromatex della UNIVERSAL.
La punta di queste penne è di fibra rigida e arrotondata; solo con un segno lieve si ottengono linee sottili.
L'inchiostro è abbastanza asciutto e quindi è difficile creare sbavature anche premendo o attardandosi nel disegnare lentamente sulla superfice dell'arazzo.

Cromatex UNIVERSAL

Sono ideali per scrivere del testo o per fare contorni ben delineati, peccato che nella gamma dei colori non ci sia un bel marrone o anche un bell'azzurro!

Il giallo è molto chiaro e acido, una tonalità non presente in altre marche e quindi utile per arricchire di sfumature i capelli biondi o anche dare luce ad alcune zone del prato.
Anche il verde è particolare, tipo verde smeraldo chiaro molto luminoso, perfetto per colorare gli abiti e i giochi della scena bucolica.

Con il nero di questa marca disegno i contorni dei cuccioli dalmata e alcuni particolari delle farfalle, non stinge e non si amalgama ad altri colori più chiari, sia quelli a solvente che quelli inodori.

Il punto di forza di questi pennarelli è che sono poco carichi ma costanti nel tempo, ne ho solo una confezione che dura da oltre dieci anni senza per questo aver perso nessuna caratteristica, infatti non riesco a farci nessuna sfumatura...solo tinte piatte!

Si fissano facilmente con la stiratura e se dopo un lavaggio la tinta sbiadisce un po'...basta ripassare per rendere definitivo il colore...anche dopo ulteriori lavaggi...incredibile!
Certo se avessi avuto solo questi colori non sarei mai riuscita a dipingere gli arazzi così come li preferisco: pieni di sfumature; però usando solo i Cromatex della UNIVERSAL ho dipinto tante magliette di cotone bianco con disegni geometrici, scritte e simboli vari.

Se vi interessa sapere tutto dei pennarelli indelebili per la stoffa, leggete anche questi articoli:

3) Pennarelli indelebili per la stoffa Onyx Textil CONTE'

4) Pennarelli indelebili per la stoffa Tex FERRARIO

Per non perdere gli altri articoli sul tema iscrivetevi ai miei FEED e rimanete in contatto!

giovedì 20 novembre 2008

Pennarelli indelebili per la stoffa: Tex FERRARIO

Nel gruppo dei pennarelli per la stoffa I Tex FERRARIO sono abbastanza particolari.
Sono fatti come dei classici pennarelli ma contengono il colore liquido al loro interno.
Le tinte sono decise e molto coprenti su tessuti chiari.
Si asciugano dopo alcune ore ed è necessaria una buona stiratura per il fissaggio definitivo.
Nella pittura di un arazzo su lino o cotone io li uso esclusivamente per colorare piccoli particolari circoscritti.
Ho testato la tenuta nel tempo dopo il fissaggio e la possibilità di sovrapporre altre tinte di altre marche: da questo punto di vista non hanno niente da invidiare alle marche straniere!

Tex FERRARIO

La tinta piatta non è la caratteristica principale della mia pittura e con questi pennarelli non sono mai riuscita ad ottenere una sfumatura soddisfacente, anche se i pennarelli erano molto consumati!

Dopo aver tracciato il contorno di uno dei soggetti tipici delle mie scene bucoliche: macchinine e giochi vari, passo velocemente col pennarello per riempire la zona che voglio far somigliare al materiale con cui vengono costruiti questi oggetti.

Il pigmento è del tutto opaco e per questo devo sempre costruire l'effetto luce ombra lasciando una parte vuota per la luce e scurendo con altri pennarelli la parte in ombra.

Sono inodori e questo fatto mi è congeniale...ma l'uso di questi pennarelli rimane comunque molto circoscritto nei miei arazzi!

Nel prossimo articolo parlerò della marca Cromatex UNIVERSAL,
iscrivetevi ai miei FEED per conoscere tutti i dettagli di questa serie di post sui segreti dei pennarelli indelebili per la stoffa.

Se vi è piaciuto questo post vi interesserà anche:


1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche (SetaSkrib PEBEO)

2) Pennarelli indelebili per la stoffa (TwinPen DEKA)

3) Pennarelli indelebili per la stoffa (Onyx Textil CONTE')





mercoledì 19 novembre 2008

Pennarelli indelebili per la stoffa: Onix Textil CONTE'

Nella carrellata di articoli dedicati ai pennarelli indelebili per la stoffa vi ho parlato già dei SetaSkrib PEBEO e dei TwinPen DEKA.
In questo articolo prenderò in esame la marca CONTE' che produce gli Onix Textil. Ricordo di averli acquistati la prima volta molti anni fa. Non avevo alcuna esperienza di pittura con i pennarelli anche se già dipingevo sulla stoffa usando i pennelli e i colori in vasetti di vetro:

Ecco i colori SILKA della TALENS appoggiati sopra una maglietta di cotone dipinta con i pennarelli per la stoffa...tanto per rendere l'idea!

Tornando ai pennarelli Onyx Textil della CONTE', volevo raccontare che per alcuni anni li ho tenuti chiusi nella loro confezione senza usarli; ogni volta che provavo a togliere il cappuccio di un pennarello sentivo un forte odore di solvente a me sgradevole e la punta quadrata piuttosto grande mi toglieva ogni entusiasmo a metterli alla prova.

Certamente anche i SILKA della TALENS avevano un forte odore di acetone ma almeno con il pennello potevo gestire al meglio segni precisi e sfumature.
Nella mia vita di donna/mamma/decoratrice c'è stato un episodio che mi ha aperto le porte verso nuovi orizzonti inesplorati: ho cucito a mano il grembiule per la scuola materna della mia primogenita e ovviamente desideravo anche decorarlo in modo personalizzato.
La stoffa che avevo scelto era quella adatta ai grembiuli: il così detto TERITAL di una volta (andiamo indietro di 18 anni!). Sapevo che avrei dovuto lavare ripetutamente il grembiulino e allora ho deciso di mettere alla prova i pennarelli della CONTE'.
(Conservo intatto il grembiule e prima o poi lo fotograferò per pubblicarlo qui).
Superando il problema dell'odore ho scoperto la versatilità di questi pennarelli e la possibilità di ottenere un segno sottile come anche di sfumare ogni tinta.

Per non parlare della perfetta tenuta ai successivi lavaggi!



Ecco un'immagine dei pennarelli Onyx Textil CONTE';
potete osservare che ce ne sono di diversi tipi: uno è originale della prima confezione, le scritte sono sparite...ma il pennarello funziona ancora!
Di solito lasciano sulla stoffa il loro pungente odore ma per fortuna l'odore scompare con la stiratura a vapore e dopo il primo lavaggio (anche a 60°).

Pur sottolineando il lato negativo dell'odore, non posso evitare di esserne entusiasta!
La tinta arancio è perfetta per l'incarnato dei protagonisti dei miei arazzi e la gamma dei verdi mi consente di creare effetti più variegati nel dipingere il prato della scena bucolica.
Si possono sovrapporre tra di loro ma reggono anche la sovrapposizione di colori di altre marche come i Marko della WILSON di cui parlerò nell'articolo ad essi dedicato.

Nel prossimo articolo tratterò dei pennarelli Tex FERRARIO, rimanete informati iscrivendovi ai miei FEED!!

Se vi è piaciuto questo post vi interesserà anche:

1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse (SetaSkrib PEBEO)

2) Pennarelli indelebili per la stoffa: DEKA

martedì 18 novembre 2008

Pennarelli indelebili per la stoffa: DEKA

Continuo a parlare di pennarelli indelebili per la stoffa; nel post precedente trovate l'elenco delle marche di pennarelli e la descrizione dei SetaSkrib PEBEO.
Ogni pennarello ha le sue caratteristiche, vediamo quelle dei
Twin Pen DEKA:

Pennarelli indelebili per la stoffa Twin Pen DEKA a doppia punta

Questi lunghi pennarelli hanno una doppia punta di feltro duro.
Anche appena nuovi non lasciano sbavature, per questo li uso per tutti i contorni e per le scritte più importanti.

Si sovrappongono facilmente creando varianti della tinta originale;
asciugano in fretta e consentono un grande controllo del segno.

Uso solo la punta fine e devo dire che durano molto a lungo mantenendo un colore vivido.
Il verde è troppo chiaro e freddo per essere usato puro...però in sovrapposizione con l'azzurro o con il rosso...diventa una vera sorpresa!

Con il pennarello marrone di questa serie io disegno la maggior parte dei contorni e le parti più delicate e sottili come gli occhi e i capelli.
Li uso combinati con i SetaSkrib e anche con gli ShirtMarker poichè il tipo di inchiostro è simile e si fondono bene tra loro.

Prima di fissare il colore col ferro da stiro..vi consiglio di aspettare almeno 24 ore e di controllare che non ci siano errori che vorreste sistemare, dopo la stiratura il colore risulta praticamente incancellabile!

Questi pennarelli sono i miei preferiti: perchè inodori e con la punta della giusta consistenza per ottenere delle minuzie!

Iscrivetevi ai miei FEED per non perdere nemmeno uno dei prossimi articoli!

Se vi è piaciuto questo post vi interesserà anche

1) Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse (SetaSkrib PEBEO)

lunedì 17 novembre 2008

Pennarelli indelebili per la stoffa: ZOOM su 7 marche diverse

Per dipingere sulla stoffa in modo indelebile esistono tanti modi: si possono usare i pennelli ed i colori in tubetto oppure anche i pennarelli per la stoffa.
Nel corso degli anni ne ho trovato in commercio di varie marche e differenti gamme di colore. In linea di principio le ho provate tutte, nessuna esclusa!
Ecco un elenco delle marche di pennarelli per la stoffa, in post successivi andrò a descrivere per ognuna le caratteristiche tecniche salienti e i miei consigli per l'uso.


SetaSkrib PEBEO.

TwinPen DEKA.

Onyx Textil CONTE'.

Tex FERRARIO.

Cromatex UNIVERSAL.


Marko t-shirt WILSON.

Shirt Marker KUTSUWA.


Mi sarebbe piaciuto linkare tutte queste marche ma ho trovato solo pagine di rivenditori e grossisti, ognuno potrà cercare nelle vicinanze della propria città il negozio che offre questi prodotti.
SetaSkrib PEBEO:


Questi pennarelli sono molto carichi di colore, nascono adatti a dipingere la seta; il cotone e il lino sfregano troppo sulla superfice della punta del pennarello e lo deformano progressivamente con l'uso.
La punta è di feltro morbido, solo un tratto veloce e sicuro evita di creare enormi sbavature sulla stoffa, quindi questi pennarelli vanno usati con grande cautela e perizia.
Nella vasta gamma di colori ce ne sono alcuni fluorescenti: il giallo e l'arancio.
Io li uso per dare un tocco di luce in più alle capigliature, alla sfumatura del nome del bimbo, ai fiori e all'erba della scena bucolica.
Ci sono varie tonalità di verde e anche un bel color salmone.
Di questa ditta uso il grigio per dipingere la mia firma e per accentuare i chiaroscuri.
Si asciugano abbastanza in fretta, sono sovrapponibili e non hanno alcun odore.
Per il fissaggio è consigliata un'attenta stiratura della stoffa.
Non hanno una vita lunga, in questo caso non è uno svantaggio...quando il colore perde la sua forza iniziale, diventa come un pastello e quindi si possono ottenere delle belle sfumature!
Non gettate MAI i pennarelli che sembrano consumati e con la punta sfilacciata.....diventano perfetti per creare i chiaroscuri sfumati dei vestiti. Io li contraddistinguo con dei pezzi di nastro adesivo (vedi foto), così li riconosco dai pennarelli nuovi!

Sommario degli articoli sui pennarelli indelebili per la stoffa:

1) Seta Skrib PEBEO

2) TwinPen DEKA

3) Onyx Textil CONTE'

4) Tex FERRARIO

5) Cromatex UNIVERSAL

6) Marko T-shirt WILSON

7) Shirt Marker KUTSUWA

Se questo post vi è piaciuto lasciatemi un commento o le vostre domande, risponderò volentieri!
Iscrivetevi ai miei FEED per non perdere di vista i prossimi post!!

domenica 16 novembre 2008

Prime esperienze a mano libera



Prima di dipingere sulla stoffa è bene creare un buon progetto. Molti anni fa procedevo assolutamente a mano libera non avevo nemmeno la percezione dei rischi a cui andavo incontro...ma sperimentavo ed ero entusiasta di qualunque risultato! Non fissavo al piano la stoffa ricamata e non creavo nessuno schema decorativo, nemmeno per il nome del bambino! I primi arazzi erano semplici, niente di elaborato, eppure avevano un certo riscontro!

Ecco due esempi dei miei primi arazzi:

Potete notare che non c'è l'angelo sull'iniziale del nome e nemmeno una dedica.
Anche il tessuto non è tinto sfumato al centro!
Anche questo arazzo non ha nessun progetto...tutto a mano libera...compresi gli errori!
Non avevo nemmeno elaborato una mia firma personalizzata!
Molto naif!
Sperimentavo la tenuta del colore e la possibilità di creare sfumature.
Un'altra cosa interessante è la pittura sopra al ricamo, una specie di continuazione del ricamo attraverso il segno dipinto.
Dipingere sulla stoffa in obliquo era come fare un tuffo dalle cascate del Niagara:
il colore prendeva strade inattese...dovevo essere sempre più veloce e precisa nel segno!
E' stata una buona esperienza, ho imparato a correggere le sbavature e....a sfumare i colori tra loro.
Che ne pensate degli arazzi a tinta unita? Aspetto i vostri commenti....

martedì 11 novembre 2008

Albero Genealogico della famiglia Russo

Ho usato questa opportunità di visualizzare le immagini. Spero vi piacerà vedere da vicino uno dei miei Alberi più apprezzati. Buona visione e non dimenticate di lasciarmi un commento!

lunedì 3 novembre 2008

Composizione di un arazzo per nascita

La composizione di un arazzo per nascita comprende: il nome di Battesimo del bimbo, la data e l'ora esatta della nascita, il peso e l'altezza in centimetri...così come viene dichiarato nei primi documenti del protagonista. Il segno zodiacale e la dedica del committente non sono sempre presenti....ma direi che rendono l'insieme ancora più personalizzato e unico.
In questo articolo vedremo:

Un arazzo per maschietto nel suo insieme.
Il particolare del nome.
La scena bucolica.
L'angelo a grandezza reale.
Il disegno del bimbo.


Notate il tessuto e la forma di questo arazzo: si tratta di un quadrato di puro lino tinto in azzurro sfumato al centro, ricamato ai bordi con il punto a giorno e su un angolo con una piccola sfilatura. La pittura è stata eseguita sulla stoffa in diagonale...una difficoltà in più nel posizionare il disegno e nell'evitare sbavature di colore; per questo motivo sconsiglio i principianti di procedere ad imitare questa formula prima di aver preso confidenza con stoffe più corpose come il cotone e con la pittura sullo sbieco.



La scena ottiene una certa profondità grazie alla sfumatura chiara verso il centro dell'arazzo.


Il nome di Battesimo del Bimbo con l'angelo a decorare l'iniziale.



Sull'erba tra i giochi e il laptop c'è anche un libro aperto
dove trova spazio la rappresentazione del segno zodiacale.
In questa immagine si vede bene anche la mia firma!
....dipinto a mano FG......
Prossimamente vi racconterò i retroscena della mia firma personalizzata, intanto vi consiglio di crearne una vostra.

Qui l'angelo ha le braccia aperte e un bel sorriso ammiccante; notate la trama del tessuto, ricordate di apprettare sul rovescio la stoffa e di non dipingere sul tessuto svolazzante.


Per gli arazzi dedicati ai maschietti mi ispiro spesso a comportamenti tipici dei bimbi d'oggi...difficile trovarli chinati su un libro (purtroppo!).

Per concludere: cercate tra le vostre foto di famiglia l'ispirazione per ricavare l'atteggiamento e la posa del bimbo, rielaboratela fino a farla diventare un bel disegno...Io spesso faccio così!

Se vi è piaciuto questo articolo lasciatemi un commento e iscrivetevi a questo blog per non perdere i prossimi consigli sui colori migliori da usare e da cercare nei negozi specializzati.
Buon lavoro!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...